Vertigine. Visioni contemporanee della montagna

In esposizione anche le opere di Simone Geraci, artista di Feruss, coinvolto nella mostra a cura di Giorgio Caione e frutto dell’esperienza della residenza d’artista nel territorio della Valle Anzasca, alle pendici del Monte Rosa. 

A Domodossola, nel suggestivo spazio di Casa De Rodis, già sede della collezione privata della famiglia Poscio, si svolge la mostra Vertigine. Visioni contemporanee della montagna a cura di Giorgio Caione e inaugurata il 4 luglio. Una poliedrica esposizione che spazia dalla pittura alla scultura, dalla fotografia al video e alle installazioni. Qui, tra le opere della collezione, tra capolavori a cavallo tra Otto e Novecento, si sviluppa la retrospettiva di ventuno artisti, in uno stimolante dialogo tra passato e presente. Il tema della montagna, filo conduttore dell’intera iniziativa, è affrontato sotto molteplici e differenti aspetti, risultato della suggestione che l’ambiente montano ha esercitato su ogni artista. La collettiva comincia con un omaggio al maestro Joseph Beuys nel centenario della nascita, e con due fotografie di Turi Rapisarda che ritraggono proprio l’artista tedesco mentre pianta un albero in una località sull’appennino abruzzese. Proprio la montagna, per Beuys, alla ricerca di un contatto più intimo con la natura, rappresentò un luogo di potentissimo fascino. Il catalogo che racconta Vertigine presenta un testo di Michele Bonuomo, storico dell’arte e giornalista che nella sua lunga carriera ha avuto modo di conoscere proprio Beuys. Oltre Beuys e Rapisarda, in mostra le opere di Fabrizio Albertini, Salvatore Astore, Enrica Borghi, Marta Dell’Angelo e Gohar Martirosyan, Frenzy, Daniele Galliano, Simone Geraci, Daniele Giunta, Marcovinicio, Irene Pessino, Federico Piccari, Laura Pugno, Pierluigi Pusole, Franco Rasma, Giovanni Rizzoli, Luigi Stoisa, Gosia TurzenieckaVelasco Vitali.

La mostra è realizzata da Collezione Poscio in collaborazione con Associazione Asilo Bianco e fa parte del progetto Carnet de Voyage finanziato da Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore) e Fondazione Comunitaria del VCO.

Vertigine. Visioni contemporanee della montagna
a cura di Giorgio Caione

Casa De Rodis
Piazza Mercato, 8  Domodossola
Dal 4 luglio al 5 settembre 2021
Giov – Ven 15-19
Sab – Dom 10-13 | 15-19
Ingresso libero

Visite guidate gratuite con il curatore giovedì 22 luglio, ore 18 | sabato 7 agosto, ore 18
È necessaria la prenotazione via email: mostre@collezioneposcio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *