Samantha Torrisi

Samantha Torrisi (Catania, 1977). Diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Catania, vive e lavora alle pendici dell’Etna.
Nei suoi dipinti, fermo-immagini di ‘non luoghi’ fisici e mentali, restituisce all’osservatore una visione esistenziale dell’uomo in continua evoluzione, in rapporto costante con la società odierna e la Natura.
Le sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private e ha partecipato a numerose mostre collettive e personali in Italia e all’estero.
Tra le personali: “Crossings”, a cura di Giuseppe Frazzetto nel 2003, e “An Invisible Journey”, a cura di Stefano Elena nel 2008 alla Galleria Arte Club di Catania;
“Dalle parti di me”, a cura di Ivan Quaroni alla KōArt di Catania nel 2017;
“Dell’infinito il nulla”, a cura di Francesco Piazza da Giuseppe Veniero Project a Palermo nel 2019. Tra le recenti collettive: nel 2019 “Four2one”, a cura di Isorropia Home Gallery, alla Bianchi Zardin di Milano;
“Ex Voto”, a cura di A. Crespi e A. Redaelli, al Museo Marini, Firenze.
Nel 2020 è tra i finalisti del “Premio B. Cascella” e tra gli artisti esposti in: “Geni comuni”, a cura di Roberto Sottile al Museo del Presente, Rende;
“Novecento”, a cura di Vittorio Sgarbi, Noto.
Nel 2021: “Le possibilità di un’isola”, a cura di Ivan Quaroni, Palazzo Ciampoli, Taormina; “Canone doppio”, a cura di Francesco Piazza, The Project Gallery, Atene.

 

Approfondimenti: